Carrello
Wishlist
account
Disponibile Non disponibile

Sottopentola a elementi mobili tripod

tripod GCH01 GP

Fr. 49,00

GCH01 GP

Sottopentola a elementi mobili in zama cromata con rivestimento in PVD, Golden Pink.

Larghezza (cm):  3.20
Altezza (cm):  3.20
Lunghezza (cm):  60.00

Tripod è l’originale sottopentola disegnato da Gabriele Chiave pensato per essere lanciato sulla tavola, come si fa con dei dadi, per poi diventare una stabile base su cui appoggiare una pentola, una teglia o un piatto da portata. Realizzato in acciaio inossidabile 18/10, Tripod è arricchito dalla speciale finitura Golden Pink.

La collezione Objets-Bijoux si tinge di rosa. Piccoli e funzionali oggetti d’uso quotidiano, gli Objets-Bijoux sono caratterizzati da una sapiente lavorazione dei metalli. La finitura Golden Pink aggiunge eleganza e unicità a queste ironiche e raffinate invenzioni, ideali come doni da regalare o regalarsi. Selezionate tra gli Objets-Bijoux, diverse tipologie di oggetto sono impreziosite da questa finitura superficiale, brillante e ricercata.

Hai bisogno di qualche sostituzione?

Vedi tutti i pezzi di ricambio
LPWK

The Designer

LPWK

Laura Polinoro, nata Bergamo, si è laureata in arte e comunicazione al DAMS di Bologna. Inizialmente ha lavorato nella danza contemporanea occupandosi di coordinamento artistico, costumi e scenografie. Successivamente ha svolto attività di ricercatrice presso la Domus Academy di Milano. Dal 1990 al ‘98 è responsabile del Centro Studi Alessi, per il quale è stata metaprogettista e art director, coordinando i workshop svolti sia all'interno dell' azienda che in collaborazione con numerose università e centri di design in tutto il mondo e sviluppando numerose attività editoriali e di comunicazione. I prodotti entrati in produzione in questo periodo sono identificati con la sigla “CSA”. Dal 2004 i prodotti da lei coordinati sono identificati con la sigla "LPWK".

Gabriele Chiave

The Designer

Gabriele Chiave

Gabriele Chiave (Metz, 1978), figlio di diplomatici, vive i suoi primi anni e il periodo dell’adolescenza traferendosi in diversi paesi e città, da Dakar a Caracas, Buenos Aires, Milano e Roma. A Roma porta a termine il dottorato in Francese, e in seguito frequenta presso lo IED di Milano, un corso di Design Industriale della durata di 3 anni. Nei 5 anni seguenti realizza, come collaboratore esterno, importanti progetti per Emergency, Rotari, Epson, Toshiba e Pirelli. Tra le varie esperienze lavorative, le più significative sono le collaborazioni con lo studio di Marc Sadler, e con aziende italiane di marchi rinomati, come Alessi (per cui ha partecipato all’organizzazione di 7 workshop, coordinati da LPWK/Alessi), Dainese, Foscarini e Serralunga. A partire dal 2007 lavora presso lo studio di Marcel Wanders, nella direzione del team creativo - insieme a Marcel Wanders e Karin Krautgartner – come supervisore di tutti i progetti di prodotto e di interior design, e come art director per una serie di marchi di prestigio. Appassionato d’arte, di musica jazz e gran viaggiatore, Gabriele Chiave allarga i confini tra lavoro e passione.