Carrello
Wishlist
account
Disponibile Non disponibile

Assaggia pasta Vabene

Vabene MMI31

€ 28,00

Designer Miriam Mirri
Qt.

MMI31

Assaggia pasta in acciaio inossidabile 18/10 lucido.

Larghezza (cm):  8.00
Altezza (cm):  2.40
Lunghezza (cm):  24.00

“Vabene” è un pratico e originale utensile disegnato da Miriam Mirri per controllare la cottura della pasta in tutti i suoi formati. Realizzato mediante un complesso processo produttivo, è adatto per assaggiare ogni tipo di pasta – lunga e corta – come spaghetti, linguine, penne, fusilli… Grazie alla forma ampia e leggermente concava della coppa, “Vabene” può essere usato per testare anche alimenti diversi per consistenza e dimensione, come verdure, legumi o uova. Miriam Mirri sorprende ancora una volta trasformando un oggetto di uso quotidiano in una poetica presenza capace di animare il paesaggio domestico.

Hai bisogno di qualche sostituzione?

Vedi tutti i pezzi di ricambio
Miriam Mirri

The Designer

Miriam Mirri

È nata a Bologna, vive e lavora a Milano. Dopo la Scuola Superiore di Disegno Anatomico, ha studiato design e comunicazione all'Università del Progetto. Ha collaborato con diversi studi: il Branson-Coates Architecture Office a Londra, l’Università del Progetto srl e con Stefano Giovannoni a Milano. Nel 2000 ha iniziato la sua attività come designer freelance. Ha disegnato oggetti per la tavola, accessori per la cura degli animali, creature notturne e diurne, orologi, complementi e oggetti di arredo collaborando fra le altre con Alessi, MandarinaDuck, Henkel, Seiko, Corian®DuPont, Häagen-Dazs, Bysteel, Meritalia, Bassetti, Gruppo Coin, Euro3Plast, UnitedPets, Whirlpool Europe. Nel 2006 ha vinto con il team di progetto il premio Fritz Henkel Award for Innovation. Ha partecipato a esposizioni nazionali e internazionali, fra le più recenti Triennale Design Museum in varie edizioni; The New Italian Design, Triennale di Milano; D come Design. La mano la mente il cuore. Alcuni suoi lavori sono compresi nell'International Design Yearbook 2005. Ha tenuto workshop di design all’Università del Progetto fino al 2001, alla Domus Academy e ha presentato il suo lavoro in alcune scuole di design.