Carrello
Wishlist
account
Disponibile Out of Stock

Casseruola per fonduta Mami

Mami PC-SG56

€ 125,00

(spese di spedizione non incluse)

Designer Stefano Giovannoni
Colore:
  • Seleziona
    • acciaio inossidabile, ceramica
    • ceramica
Qt.

PC-SG56

Casseruola a manico lungo per fonduta in ceramica.

Diametro (cm):  24.00
Altezza (cm):  21.00
Content (cl/oz):  260.00

Quello della fonduta è un pianeta a sé nel complesso universo degli strumenti per cucinare. Esistono molti tipi di fondute, assai diverse tra loro, in culture culinarie anche molto lontane. Tutte le fondute sono accomunate dalla forma di cottura (a seconda dei casi è un sobbollire, un friggere lento oppure uno sciogliere) che avviene in una casseruola o in una pentola collocate su una fonte di calore portata direttamente sulla tavola. A ragione di questi usi diversi abbiamo affrontato il progetto della Fonduta “Mami” con l’intenzione di realizzare un sistema di oggetti davvero completo per ogni necessità relativa a questo tipo di cotture. Al piccolo Vassoio di base e al supporto con disco diffusore completo di Fornello (che funziona sia a pasta che a alcool) si possono infatti abbinare sia la classica Casseruola con manico lungo realizzata in acciaio con fondo termodiffusore (che funziona su tutti i tipi di fonti di calore, comprese le piastre a induzione), tipica della fondue Bourguignonne, che la tradizionale Casseruola in ceramica da fuoco, ideale per le fondute al formaggio e per quelle al cioccolato. Due sono anche i tipi di forchettine: quelle con due rebbi a rostro (per le carni) e quelle a tre rebbi, con pala allargata, (per i formaggi, il cioccolato e quant’altro richiede di raccogliere ogni volta anche una parte della salsa). Il sistema è completato da un “Lazy Susan”, grande contenitore girevole in legno per il set completo, e da piccole ciotole per salse realizzate in acciaio inossidabile e in ceramica.

Hai bisogno di qualche sostituzione?

Vedi tutti i pezzi di ricambio
Stefano Giovannoni

The Designer

Stefano Giovannoni

Nato a La Spezia nel 1954, architetto e designer allievo di Buti all’università di Firenze. Costituisce nei primi anni ’80 il gruppo King-Kong Production insieme a Guido Venturini. Dietro a un physique du rôle che sembra l’opposto di quello di un designer di grido nasconde un talento capace di trasferire nei suoi progetti il complesso sistema dei "codici affettivi" che ha fatto di lui il campione del "Super & Popular" degli anni ‘90. Progettista metanoico per eccellenza, ha l’industrial design nel sangue e una capacità di capire il pubblico come pochi tra i progettisti rappresentati in questo catalogo. I suoi progetti, iniziati con il vassoio “Girotondo” (1989, disegnato con Guido Venturini) e con i primi oggetti ludici in plastica della serie “Family Follows Fiction” (1993), si articolano in una vasta famiglia di oggetti in produzione nei cataloghi “Officina Alessi”, “Alessi” e “A di Alessi”. www.stefanogiovannoni.it