Carrello
Wishlist
account
Disponibile Non disponibile

Alzata Floating Earth

Floating Earth YSM01

€ 425,00

Designer Yan Song Ma
Qt.

YSM01

Alzata in acciaio inossidabile 18/10 lucido e legno.

Larghezza (cm):  31.00
Altezza (cm):  22.00
Lunghezza (cm):  49.00

“Floating Earth”, disegnata da Ma Yan Song (MAD), fa parte del progetto “(Un)Forbidden City”. Lo sviluppo in altezza e la forma scultorea di “Floating Earth”, oltreché la funzione di alzata, suggeriscono anche quella di vassoio e di centrotavola.

Hai bisogno di qualche sostituzione?

Vedi tutti i pezzi di ricambio
Yan Song Ma

The Designer

Yan Song Ma

Architetto nato a Pechino, Ma Yan Song è stato riconosciuto come una delle voci più importanti di una nuova generazione di architetti. Le sue opere sono state ampiamente pubblicate ed esposte dalla fondazione MAD nel 2004. Ha studiato al Beijing Institute of Civil Engineering and Architecture, ha conseguito il master in Architettura presso la Yale University e ha insegnato Architettura alla Central Academy of Fine Arts di Pechino. Prima di fondare lo studio MAD, Ma Yan Song ha lavorato come progettista con Zaha Hadid, a Londra. Nel 2001 Ma Yan Song ha ricevuto dall’ American Institute of Architects la borsa di studio per la ricerca in Architettura Avanzata e ha vinto il Premio Architecture League Young Architects Award nel 2006. Nel 2008 è stato selezionato come uno dei venti più influenti giovani architetti contemporanei dalla rivista ICON mentre nel 2009 Fast Company lo ha nominato come uno dei dieci architetti più creativi. Nel 2010 è stato il primo architetto cinese a ricevere una borsa di studio RIBA. Nel sua relazione, il presidente della giuria RIBA Ruth Reed ha dichiarato: "Ma Yan Song è un giovane architetto cinese che ha acquisito una certa maturità architettonica nel momento in cui il proprio paese sta cominciando a permettere maggiore libertà di espressione agli artisti, e sufficiente libertà all’economia per consentire alle idee di trovare realizzazione negli progettazione di edifici. Il suo lavoro esprime la tensione tra l'immaginario individuale e le esigenze della società nel suo complesso”.