Carrello
Wishlist
account
Disponibile Non disponibile

Portatovagliolo OUI

OUI AI01

€ 20,00

Designer LPWK, Andrea Incontri
Qt.

AI01

Portatovagliolo in acciaio inossidabile 18/10 lucido.

Diametro (cm):  6.00

“OUI” è disegnato da LPWK (Laura Polinoro Workshop) – Andrea Incontri. <<“Oui”. Voglia di dire SI. SI a ciò che deve accadere. A qualcosa di giusto. Diciamo SI. Apriamo una possibilità. Ok è il momento. Unione, relazione, convivio. A cosa? Alla creatività, alla felicità, al poter esistere. Oggetto che si abbraccia, l’incontro tra due unità, SI all’incontro. SI è possibile. È l’inizio di una collezione coniugata in varie future tipologie e dedicata a questa attitudine.>> (Laura Polinoro e Andrea Incontri)

Hai bisogno di qualche sostituzione?

Vedi tutti i pezzi di ricambio
LPWK

The Designer

LPWK

Laura Polinoro, nata Bergamo, si è laureata in arte e comunicazione al DAMS di Bologna. Inizialmente ha lavorato nella danza contemporanea occupandosi di coordinamento artistico, costumi e scenografie. Successivamente ha svolto attività di ricercatrice presso la Domus Academy di Milano. Dal 1990 al ‘98 è responsabile del Centro Studi Alessi, per il quale è stata metaprogettista e art director, coordinando i workshop svolti sia all'interno dell' azienda che in collaborazione con numerose università e centri di design in tutto il mondo e sviluppando numerose attività editoriali e di comunicazione. I prodotti entrati in produzione in questo periodo sono identificati con la sigla “CSA”. Dal 2004 i prodotti da lei coordinati sono identificati con la sigla "LPWK".

Andrea Incontri

The Designer

Andrea Incontri

Classe 1971. Laurea in Architettura. Trasversale nelle esperienze progettuali e di ricerca. Il punto di vista di Andrea Incontri non crea categorie di genere bensì visioni estetiche misurabili attraverso l’identità sensibile dell’esperienza individuale. Esperienze da ricercatore (Premier Vision per il tessile), da progettista (Fratelli Rossetti, AI_, ADD, Pontoglio 1883, Samsung) e da formatore ( Henkel, Wella, L’Oréal, Nivea per il Politecnico di Milano e Istituto Europeo di Design) permettono di acquisire un linguaggio particolare con attenzione al costume sociale e relative attitudini verso lo spazio degli oggetti: siano essi prodotti artigianali o industriali. Collabora dal 2008 con Laura Polinoro per Alessi nello sviluppo di nuove tipologie di prodotto.