Carrello
Wishlist
account
Disponibile Non disponibile

Spargizucchero Sugar jar

Sugar jar TW02

€ 60,00

Designer CSA, Theo Williams
Qt.

TW02

Spargizucchero in vetro cristallino, con coperchio in acciaio lucido.

Diametro (cm):  8.70
Altezza (cm):  14.20
Content (cl/oz):  35.00

Pratico e intuitivo: lo spargizzucchero Sugar jar porta un nome che ne svela immediatamente la funzione

Lo spargizucchero Sugar jar è una sintesi perfetta tra efficacia funzionale ed equilibrio formale. Linee tondeggianti che rendono particolarmente pratica l'impugnatura e premettono di spargere lo zucchero con facilità. L'accostamento di un materiale leggero come il vetro con la lucentezza e la resistenza dell'acciaio inossidabile, fanno di Sugar jar un accessorio perfetto per una pausa piacevole.

Hai bisogno di qualche sostituzione?

Vedi tutti i pezzi di ricambio
CSA

The Designer

CSA

Il Centro Studi Alessi è nato nel 1990 con una duplice missione: elaborare dei contributi teorici su temi legati all’oggetto (da raccogliere poi nei nostri libri) e coordinare il lavoro che intendevo iniziare con i giovani designer. Fino ad allora la Alessi aveva infatti lavorato solo con i “grandi autori” e io sentivo una certa responsabilità nei confronti del mondo del giovane design emergente. Alberto Alessi

Theo Williams

The Designer

Theo Williams

Theo Williams è nato ad Oxford in 1967, laureato in industrial design a Manchester, vive dal 1992 a Milano e attualmente ha uno studio anche ad Amsterdam. E’ il direttore creativo di Lexon a Parigi, direttore del design, licenze e branding dell’azienda di moda Mexx (del gruppo Liz Claiborne, USA), e direttore creativo dei grandi magazzini giapponesi ‘Mono Comme Cà’. Ha collaborato con Art Partners NY e Giovanni Testino. Tra i suoi clienti figurano Abet Laminati, Alessi, Danese, Dornbracht, Mobileffe, Nava Design, Pyrex, Tchibo, Technogym. Ha inoltre disegnato packaging per Prada, CK Jeans, Giorgio Armani, Ferragamo e accessori per Benetton. La collezione da bagno ‘Risma’ per Merati è stata selezionata nell’ADI Design Index 2003, Compasso d’Oro 2004.