Carrello
Wishlist
account
Disponibile Non disponibile

Tagliacarte Bis

Bis GIA09

€ 20,00

Designer Giulio Iacchetti

Inserisci la tua e-mail per ricevere una notifica quando questo prodotto sarà nuovamente disponibile

Animaletto da scrivania, talvolta utile

GIA09

Tagliacarte in acciaio inossidabile 18/10 lucido.

Lunghezza (cm):  23.00

Il tagliacarte Bis disegnato da Giulio Iacchetti si affianca a quelli precedentemente progettati dall'autore. Dopo aver trattato i temi dell'aria e dell'acqua, Iacchetti si dedica alla terra e agli animali legati a questo elemento. Bis - che in dialetto lombardo significa biscia - è un serpente che sembra strisciare sinuosamente sul terreno. La testa triangolare e appiattita che corrisponde all'impugnatura facilita la presa del tagliacarte, mentre la coda appuntita e leggermente affilata svolge la funzione di apribusta. Lo spessore e la forma ondulata rendono questo oggetto gradevole al tatto.

Hai bisogno di qualche sostituzione?

Vedi tutti i pezzi di ricambio
Giulio Iacchetti

The Designer

Giulio Iacchetti

Giulio Iacchetti, industrial designer dal 1992, progetta per diversi marchi, tra cui Abet Laminati, Alessi, Danese, Elica, Foscarini, Globo Ceramiche, Jannelli&Volpi, Hastens, Magis, Meritalia, Moleskine, Pandora design. Tra i suoi caratteri distintivi c’è la ricerca e la definizione di nuove tipologie oggettuali come il Moscardino, posata multiuso biodegradabile, disegnata con Matteo Ragni per Pandora design e premiata nel 2001 con il Compasso d’Oro. Nel 2009 è stato insignito del Premio dei Premi per l’innovazione conferitogli dal Presidente della Repubblica Italiana per il progetto Eureka Coop, con cui ha portato il design nella grande distribuzione organizzata. Nel maggio 2009 la Triennale di Milano ha ospitato una sua mostra personale intitolata “Giulio Iacchetti. Oggetti disobbedienti”. Da sempre attento all’evoluzione del rapporto tra realtà artigiana e design, nel novembre 2012 lancia Internoitaliano, la “fabbrica diffusa” fatta di tanti laboratori artigiani con i quali firma e produce arredi e complementi ispirati al fare e al modo di abitare italiani. Parallelamente ha portato avanti la sua personale ricerca verso nuovi temi di progetto come quello della croce da cui è nata la mostra Cruciale, tenutasi al Museo Diocesano di Milano, nella Basilica di Santo Stefano Rotondo a Roma e al Castello di Lombardia a Enna. Nel 2014 vince il suo secondo Compasso d’Oro per la serie di tombini Sfera, disegnata con Matteo Ragni per Montini. www.giulioiacchetti.com